ONLINE GLI ATTESTATI DI PARTECIPAZIONE AL GIRO 2018

clicca sull'icona a fianco del tuo nome per scaricare l'attestato di partecipazione

29° GIRO PODISTICO

ISOLA D'ELBA
e dell'arcipelago toscano

Con il patrocinio del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano dei comuni interessati del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio

13-19 MAGGIO 2019

29° giro podistico dell'Isola d'Elba - 3° Memorial Angelo Re

NEWS

20-05-2011

Superato il prestigioso traguardo delle 20 edizioni

Al via il nuovo corso

Superato il prestigioso traguardo del ventennale, il Giro Podistico cambia data, questa la principale novità dell'edizione che parte lunedi pomeriggio 23 Maggio dal borgo di Cavo ( ore 15,30 ) sulla distanza dei 6 km a categorie.fake watches In cabina di regia gli inossidabili Enzo Landi e Evio Vallini che l'indomani porteranno la carovanain quel di Marina di Campo ( ore 9,30 ) km 13,900 con partenza dallo splendido lungomare e l'impegnativa salita di S. Piero e l'arrivo nel Corso principale del paese che tante volte ha visto gli arrivi di tappe importanti. Mercoledi mattina ( ore 9,30 ) sarà Capolivei ad ospitare i girini che avranno, tra piacere e fatica, il compito di onorare la distanza di Km 11,900. Giovedi giorno di riposo, utile per conoscere meglio l'isola, per vedersi in serata al Golden Gala in programma allo stadio Olimpico di Roma e che RAI SPORT seguirà come al solito.
Ma la scenografia di Porto Azzurro, come lo scorso anno ( ore 9.30 ) sarà teatro della 4^ tappa in programma Venerdi mattina sulla distanza di Km 10,200. L'ultimo atto, sabato nel Villaggio di Ortano Mare, sino alle miniere e ritorno, pari a Km 13. Tra i candidati al ruolo di favoriti l'abruzzese Antonello Petrei, all'esordio, come il modenese Tommaso Manfredini, l'elbano Alessandro Galizzi, e 2° due anni fa, il bresciano Davide Boroni, il bergamasco Michele Dall'Ara. Tra le donne luci piantate sulla bresciana Cristiana Bonassi, l'eterna e già vincente Paola Fedeli, e la padovana Laura Cavara, curiosità si ritaglia la gardense Manuela Perathone al suo esordio alla gara elbana-

Roberto Brighenti