ONLINE GLI ATTESTATI DI PARTECIPAZIONE AL GIRO 2018

clicca sull'icona a fianco del tuo nome per scaricare l'attestato di partecipazione

29° GIRO PODISTICO

ISOLA D'ELBA
e dell'arcipelago toscano

Con il patrocinio del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano dei comuni interessati del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio

13-19 MAGGIO 2019

29° giro podistico dell'Isola d'Elba - 3° Memorial Angelo Re

NEWS

15-03-2012

I consigli di Fulvio Massini

La tappa di Porto Azzurro vista da me

Il passaggio dal lago di TerraneraFino Fino al 1947 questo bellissimo borgo dell'Isola d'Elba si chiamava Porto Longone ed in antichità apparteneva al territorio di Capoliveri. Porto Azzurro nasce nel 1600 e fu fondato dagli spagnoli che costruirono la fortezza. Nel 1646 venne occupato dai francesi per essere poi riconquistato dagli spagnoli. Contrariamente ad altri paesini dell'Elba la popolazione risiedeva sul mare alla "marina" zona sottosstante la fortezza spagnola.

Fino al 1801 Porto Azzurro apparteneva al regno di Napoli per passare poi alle truppe Napoleoniche. Dopo la caduta di Napoleone Porto Azzurro passò nelle mani del Granducato di Toscana fino ad arrivare all'unità d'Italia.

Porto Azzurro è famoso oltre che per il suo bellissimo territorio anche per il carcere di massima sicurezza. Una delle spiagge più belle della zona che vi consiglio di visitare  è la spiaggia di Barbarossa. Fu qui che attraccarono le navi di Federico Barbarossa. Dalla parte opposta della strada terminata la tappa andate a visitare il bellissimo santuario di Monserrato.

La tappa è impegnativa, ma non impossibile. La bellezza dei luoghi che attraverserete  vi farà dimenticare il sudore che cadrà dalla vostra fronte.

Dopo la partenza vi dirigerete verso Capo d'Arco per scendere poi verso la spiaggia di Terranera che è attigua al laghetto di origini minerarie chiamato appunto Lago di Terranera. Il verde dell'acqua del lago contrasterà l'azzurro del mare regalandovi emozioni davvero uniche.

Correte per circa 100 metri sulla spiaggia e dopo esservi diretti verso la spiaggia di Reale e aver attraversato un vigneto vi inoltrerete in un grazioso sentiero che passa sotto le mura del carcere intitolato all'ex sindaco Carmignani.

L'arrivo sarà nella graziosa e rinnovata piazza del paese.

Una tappa con molti saliscendi  ma molto bella.

Buon divertimento

 

Fulvio Massini