ONLINE GLI ATTESTATI DI PARTECIPAZIONE AL GIRO 2018

clicca sull'icona a fianco del tuo nome per scaricare l'attestato di partecipazione

29° GIRO PODISTICO

ISOLA D'ELBA
e dell'arcipelago toscano

Con il patrocinio del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano dei comuni interessati del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio

13-19 MAGGIO 2019

29° giro podistico dell'Isola d'Elba - 3° Memorial Angelo Re

NEWS

16-05-2017

Anche a Lacona dominano Luca Benini e Martina Facciani

Baciata da uno splendido sole anche la seconda tappa del Giro Podistico ri- proposta nella spettacolare cornice del Camping di Lacona ha regalato conferme e sorprese .

Aveva  iniziato così  anche nel 2016 vincendo le prime due tappe , per poi arrendersi ad un problema muscolare  Luca Benini, ma stavolta il cesenate sembra davvero avere la condizione  per vincere il Giro. La netta affermazione  maturata  a Lacona, lo vede legittimare  il comando della classifica generale  sul tenace Andrea Aragno, che nonostante una brutta caduta riesce a  conservare la piazza d'onore  e rosicchiare 10 secondi  al rivale, l'altro piemontese  Andrea Feltrin. Il toscano Matteo Cannucci si conferma 4°  sul sorprendente  Emanuele Piacentini   che scavalca, grazie al 5° posto di tappa nella generale un affaticato Alessandro Galizzi. Si confermano poi nell'ordine  gli attesi  Davide  Boroni, l'esordiente Gabriele  Colontanio  e Luca Bessone. Tra le donne   bis di Martina Facciani, che precede  Manuela Marcolini, che festeggia così il suo compleanno, ripete il  risultato del giorno prima anche Cristiana  Bonassi . Ai piedi del   podio si conferma Francesca  Barneschi davanti  a Loretta  Catarina. Domani  mattina (ore 9, 30) terza tappa  a Rio nell'Elba, nel dismesso  polo minerario sui circa k.m. 12, sarà concentrata   buona parte del risultato  finale del  27° Giro, il confronto tra i  fondisti che amano la pianura e  coloro   che invece  preferiscono la vera salita  potrebbe   scatenare  diverse  novità.

This wrist replica watches is guaranteed water-tight to three bar (about 30 metres), a depth that relied round the historic standby time with the Mare Nostrum. Guarded with a 1.6 mm thick anti-reflective azure very, the dial features a black base and a pair of levels.