ONLINE GLI ATTESTATI DI PARTECIPAZIONE AL GIRO 2018

clicca sull'icona a fianco del tuo nome per scaricare l'attestato di partecipazione

29° GIRO PODISTICO

ISOLA D'ELBA
e dell'arcipelago toscano

Con il patrocinio del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano dei comuni interessati del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio

13-19 MAGGIO 2019

29° giro podistico dell'Isola d'Elba - 3° Memorial Angelo Re

NEWS

16-05-2018

Terza Tappa - Capoliveri km 15,500

Nella tappa più lunga del Giro tornano alla vittoria Aleksova (donne) e Fregona (uomini)

COMINICATO STAMPA GIRO PODISTICO ISOLA D’ELBA Tappa Capoliveri perfectwatches.me Quasi a metà Giro si cominciano a mostrare non solo in protagonisti, forse anche i vincitori. La terza tappa del Giro, quella più lunga di km 15,500 ha dato i suoi verdetti. Ma prima di andare in profondità a quanto visto sui declivi della “perla” del Tirreno, ci pare giusto ricordare che al momento del via gli stessi protagonisti schierati dietro la linea di partenza hanno voluto, loro stessi ricordare Gianni Vaccari, con uno scrosciante e spontaneo applauso. Dedicata a questo personaggio che tanto ha fatto con la sua presenza nel corso degli anni nella classica elbana, era la terza tappa, come lo stesso “Giro” che porta la dicitura “ 2 Memorial Angelo Re”. Esaurita questa doverosa incombenza, passiamo alle fase salienti, parlando in primis delle donne. La sfida tra l’elbana Dayana Nikolaeva Aleksova e Celeste Ferrini continua e non ha di certo intenzione di chiudersi anzitempo. La portacolori del Brescia Marathon si è imposta in 1h04’28”, staccando esattamente di 2’ minuti l’atleta del GS Gabbi. “Molto lunga la prova, ho dovuto gestirmi specie nel finale” ha dichiarato alla fine, la fondista che lavora in un ospedale a Brescia. Terza per la seconda volta consecutiva Tiziana Sessa, ex valente atleta all’inizio del secolo che non si è presentata alla premiazione di tappa. La gara maschile è vissuta sull’assolo dell’ex campione del mondo di corsa in montagna Lucio Fregona. Il giovane valdostano Courthoud l’ha seguito nel tratto in salita, ma quando, l’ex azzurro ha cambiato marcia ha preferito farsi raggiungere da Tiziano Nandi e chiudere l’impegno con lui, tenendosi per mano. L’appuntamento è per venerdì nella tappa a Rio nell’Elba (tappa alpina con la celeberrima salita alle Panche), dopo aver ascoltato Francesco Panetta (giovedì sera all’Hotel Le Acacie) che racconterà la sua vita d’atlete racchiusa nel suo libro “Io corro da solo”. Particolare non indifferente lo stesso Fregona ha annunciato che non mancherà all’appuntamento. Ordine d’arrivo 3ª Tappa (Capoliveri km 15,500) Uomini: 1, Lucio Fregona (GS Astra) 56’41”; 2. Nandi Tiziano (GS Gabbi) 58’32”; 3. Mathieu Courthoud (Pont S. Martin) 58’32”. Donne: 1.Dayana Aleksova (Brescia Marathon) 1h04’29”; 2. Celeste Ferrini (Gabbi) 1h06’28”; 3. Tiziana Di Sessa (GS: Gravellona) 1h06’58”, Classifica Generale: Uomini: 1. Fregona (GS Astra) 1h43’31; 2. Courthoud (Pont S. Martin) 1h46’14”; 3. Nandi (Gabbi) 1h47’17”: 4. Cavallaro (Montepaschi 1h51’20”), 5. Mottini (Alta Quota) 1h51’23. Donne: 1. Aleksova (Brescia Mar) 1h58’43”; 2. Ferrini (Gabbi) 2h00’43; 3. Di Sessa (Gravellona) 2h03’15”; 4. Bonassi (Arieni Team) 2h05’06”; 5. Bardelli (Trionfo Ligure) 2h07’49”.